Polar: mi hai stancato

Diciamocelo, ormai il Polar M430 è diventato inguardabile rispetto alla concorrenza degli smartwatch da runner. 2 anni sono passati dalla sua uscita, ma esteticamente parlando sembrano un’eternità.

Il display in bianco e nero e la forma rettangolare ha ormai segnato il suo tempo.
Devo essere sincero, in 2 anni mi ha servito veramente bene: considerando che nell’ultimo anno faccio almeno 4 sessioni al giorno di ciclismo, non posso chiedergli di più.

Ultimamente però, complice le temperature rigide dell’inverno padano, la parte cardio integrata nell’orologio sta facendo le bizze.

Come potete vedere dal grafico qui sotto, estratto dall’ultima mia corsa di ieri sera, la parte cardio sembra intestardirsi su certe frequenze cardiache, per poi resettarsi ad un certo punto creando dei picchi: parliamo di 20 battiti, non bruscolini!

Stessa cosa anche in questa traccia della settimana scorsa, semplicemente al contrario.

A questo punto sono veramente tentato ad abbandonare definitivamente Polar dopo 3 anni per passare a Garmin, dato che del Polar Vantage sento peste e corna sui vari forum.

Voi che ne pensate?

Ho creato anche un sondaggio su running forum in merito: https://www.runningforum.it/viewtopic.php?p=2354647#p2354647