DBPower N6 e Camking Pro: crash all’avvio

Ho acquistato la settimana scorsa una DBPOWER N6 e devo dire che per 20€ (era in offerta a tempo) funziona alla grande.

Avendo la WiFi ho provato ad usarla: la prima volta ha funzionato correttamente, dopodiché la app Camking Pro su Android non ha più voluto aprirsi.

L’unica soluzione è disinstallare l’app e reinstallarla (certificata anche da un sacco di utenti nelle recensioni di Google play). Ovviamente da nerd non potevo sottostare a tale affronto e mi sono messo alla ricerca di una soluzione.

Scaricando questa versione (una vecchia versione della app che però sembra essere esente da bug e uguale a livello di funzioni) si può smettere di disinstallare ogni volta l’applicazione!

Amazon cosa mi combini!

Sono cliente Amazon PRIME da un paio d’anni e sinceramente non mi ero mai trovato davanti ad una situazione del genere.
Effettuo acquisti quotidianamente e, ingolosito da una promozione che permetteva di avere qualche euro di buono in cambio dell’inserimento dei dati SEPA della propria banca per poter pagare senza usare la carta di credito, ho inserito i dati del mio C/C Fineco e via.

Come al solito, nei giorni seguenti, faccio qualche acquisto e mi dimentico persino del nuovo metodo di pagamento impostato (che viene inserito automaticamente di default).

Passa qualche giorno, ricevo la merce, ma contemporaneamente iniziano ad arrivare anche email dalla mia banca, la quale mi informa che pagamenti verso Amazon sono stati respinti perchè si stava utilizzando il BIC di Unicredit invece che quello di Fineco. (io sono sicurissimo di aver inserito il BIC proposto nella sezione “Coordinate” di Fineco, ovviamente non inserisco BIC sbagliati per passarmi il tempo)
Dopo qualche ora dalla ricezione di queste mail, mi iniziano ad arrivare mail da Amazon che mi intimano di pagare gli oggetti spediti più un sovrapprezzo di 3 euro per ciascun ordine. Considerate che avevo fatto piccoli ordini da 7-8 euro, quindi mi si chiedeva di pagare 15 euro di commissione a fronte di un totale di spesa di circa 40 euro!

Prima di effettuare il pagamento decido di mandare mail al sito indicato dalle mail di Amazon. Attendo qualche giorno e non ottengo nessuna risposta. Stranito (di solito Amazon è celere in questo tipo di assistenze), chiamo il numero verde (disponibile dalle 8 alle 19 dei giorni feriali) e mi viene detto che, non solo non era possibile cumulare la “sovrattassa”, ma mi dovevo anche sbrigare ad effettuare il pagamento, pena l’avvio di azioni legali nei miei confronti. Ho risposto dicendo che potevano tranquillamente prelevare l’ammontare dalla carta di credito come sono soliti fare per gli altri acquisti, ma in questo caso non è possibile.
Infervorato da questo trattamento, faccio raffreddare la situazione, lascio passare qualche giorno e, prima della scadenza del termine, effettuo i vari bonifici.

Nel frattempo faccio altri ordini pagando con carta di credito come al solito.

I giorni passano, e vedo che mi ordini Prime non arrivano: data la mole di ordini che effettuo sono solito dimenticarmi delle date di arrivo della merce. Verifico sul mio account e vedo che i miei ordini non compaiono! O meglio, cercando negli ordini cancellati, vedo che sono stati cancellati senza nessuna notifica nei miei confronti!

Chiamo subito l’assistenza Amazon che mi comunica, prima ancora di farmi spiegare completamente la situazione, che loro non si occupano di questo genere di problematiche e devo per forza chiamare il numero verde (erano le 21 di sera, per questo motivo avevo fatto un tentativo).

Da ieri sto provando a chiamare il numero verde ma risulta sempre occupato (musichetta d’attesa infinita).

Arrivata la mail di Amazon:

Gentile Roberto,

Con la presente siamo a comunicarle che abbiamo individuato il pagamento relativo al suo ordine xxxxx

Il Suo account cliente verrà riattivato immediatamente non appena avremo contabilizzato il bonifico per l’ importo dovuto. Verrà informato della riattivazione dell’account con un messaggio Email automatico. Segua i passaggi riportati nell’ Email per attivare l’ accesso. Al termine della procedura potrà di nuovo accedere ai suoi dati ed effettuare nuovi ordini.

La ringraziamo per aver scelto Amazon.it.
Se avesse bisogno di ulteriori informazioni, saremo lieti di fornirle assistenza.

Aggiornamento del 27/09/2019

Oggi mi arriva una mail da amazon.de (ma perché da amazon.de?):

Guten Tag,

wir haben Ihr Kundenkonto wieder freigeschaltet.

Bitte überprüfen Sie den Status Ihrer Bestellungen online über “Mein Konto”. Noch nicht abgeschlossene Bestellungen wurden gegebenenfalls storniert.

Sollten Sie in diesem Fall noch Interesse an der Ware haben, bitten wir Sie, diese erneut über unsere Website (http://www.amazon.de) zu bestellen.

Für weitere Fragen stehen wir Ihnen gerne zur Verfügung.

Freundliche Grüße

Amazon.de

Traducendo velocemente mi hanno detto che il mio account è stato riattivato. Ovviamente ho perso i miei ordini eseguiti in queste 2 settimane.

Cosa non si fa per una recensione 5 stelle!

Ormai acquistare su amazon è diventata un’abitudine consolidata, tanto è che quando si ha necessità di qualcosa, il primo posto dove di guarda è appunto su Amazon.

Vi voglio raccontare questa esperienza perchè ha del tragico/comico e non credo di essere l’unico.

Volevo acquistare una lampada per il mio vialetto (non è questo comunque il topic della discussione) e alla fine, guardando le recensioni (LE RECENSIONI, il grosso motore/tumore di Amazon) sono caduto su queste.

in standby
Full P0w3r!

Funzionano molto bene, anzi ve lo consiglio pure!

Torniamo ON TOPIC, all’interno della scatola mi trovo un simpatico foglio di cartone, ben realizzato, che mi dice di scrivere ad una mail (n.d.r. licwshi@163.com ) se voglio ricevere un regalo, l’unica richiesta è quella di inserire il numero di ordine Amazon.

Incuriosito, il giorno stesso, gli scrivo e ottengo risposta il giorno dopo.

Ovviamente, avevo già intenzione di scrivere una recensione, quindi la creo, attendo che amazon approvi e gliela mando. Dato che non ero rimasto sodisfatto di 2 cose, 1) il telecomando faceva un po’ le bizze 2) non ha il timeout impostabile, ho dato 4 stelle.

Il giorno seguente mi risponde:

Dato che non mi voglio vendere per 5€, ho risposto così:

Ora attendiamo, vediamo quale sarà al risposta.

Edit del 31/08/2019:
I cinesi mi hanno risposto in questo modo:

Hello Roberto, 
Thanks for your reply and fair comment. 
Best regards,

Beh devo dire che almeno non hanno provato a forzarmi.
Voi avreste fatto lo stesso?