Windows CE è morto? Lunga vita a Linux e Wine

(lo stile di scrittura di questo post è volutamente leggero, ma l’argomento è dannatamente serio!)

Ormai sono 18 anni che lavoro come firmwarista in ambito industriale e mi è capitato di vedere di tutto sugli schermi delle povere HMI: sistemi operativi proprietari, Windows 95, 98, XP e anche lo SCOMODISSIMO Windows CE!

Purtroppo, ma che dico, PER FORTUNA, Windows CE è stato finalmente decretato morto dalla Microsoft.

Questo decesso programmato ha portato molte aziende sull’orlo di crisi tecniche.

E ora come sostituiamo Windows CE?

La scelta banale potrebbe essere quella di portare tutto il software sulle moderne versioni di Windows. Peccato però che ci si dimentica spesso di una parolina, o forse di due: REAL-TIME.

Infatti, Windows CE, aveva tanti difetti ma una cosa su tutte faceva abbastanza bene: eseguire codice in tempo reale!

Purtroppo Windows 10 & Co. non gradiscono molto la parte realtime. Si, so quello che state per dire: ma ci sono le estensioni realtime per windows!

Ok, ma le avete provate? Queste estensioni sono dannatamente pesanti e si portano dietro un ulteriore zavorra: UN COSTO DI LICENZA SUPERIORE A QUELLO DI WINDOWS STESSO!

Quindi, vi starete chiedendo, che cosa suggerisce il fenomenale Roberto Viola?

Semplice: LINUX!

O meglio, Linux + Wine + Xenomai!

Nel dettaglio, Xenomai si occuperà della gestione realtime, mentre Wine si occuperà della parte grafica della HMI che sicuramente non vorrete riscrivere!

Signori, in pochi giorni, se non ore, avrete migrato il vostro applicativo da Windows CE a Linux senza più costi di licenza e sopratutto su un kernel al passo con i tempi!

Avete avuto anche voi situazioni simili?

Dai che forse il 2020 sarà l’anno di linux…almeno per quello che riguarda l’ambito industriale!

Hyper-V BSOD (schermata blu) con aggiornamento Windows 10 Ottobre 2019

Stamane arrivo in ufficio e Windows 10 x64 mi propone di eseguire l’aggiornamento 19H2 ovvero il Windows 10 October 2019 Update.
Eseguo e dopo circa 1h:30m ho di nuovo il sistema in mano ma con una sorpresa.

All’apertura di una qualsiasi macchina virtuale con Virtualbox mi appare questo errore.

Errore di Virtualbox

Indagando scopro con orrore che l’update mi ha abilitato Hyper-V di default.

In modo molto bovino lo rimuovo e riavvio. Al riavvio però ho una brutta sorpresa: un bel bootloop con tanto di BSOD!

Cercando sulla rete non trovo molto: cercando però trovo questo kb4512577: ovvero un aggiornamento del Servicing Stack che Windows non mi aveva installato.

Installo il KB, riavvio, disinstallo Hyper-V e ora tutto magicamente funziona! Porca M$!