Modenacorre e reggiocorre come trovare le VOSTRE foto

Se siete runner “fashion” emiliani (ma non solo) e siete stanchi di cercare le vostre foto nel sito modenacorre.it e reggiocorre.it, beh ragazzi oggi ho la soluzione che fa per voi!

Ho creato questo simpatico script in python ( https://github.com/cagnulein/runcolor ) che, una volta indirizzato sull’album da scansionare ( esempio http://www.reggiocorre.it/showg.aspx?aid=10659 ), vi troverà all’interno delle foto! O meglio, in realtà troverà immagini con un sacco di pixel del colore selezionato.

Non vi siete mai chiesti perchè i runner portano abbigliamenti sgargianti? Beh ora avete la risposta: per favorire la ricerca di se stessi con script in python!

Stavo pensando se generalizzare la cosa creando una pagina web con nodejs, se pensate vi possa essere comodo, donatemi una birra e farò in modo che il vostro sogno diventi realtà!

Sotto un piccolo esempio di runner “fashion” 😀

Aggiungere un file GPX ad un video

Nei giorni scorsi ho acquistato una classica Action Cam da Amazon per fare da dashcam sulla mia ebike CMS F16.

Dato che salvo sempre i miei tracciati con il mio fido Polar M430 mi sono chiesto: come faccio ad unire un GPX salvato dal mio orologio con un video e sincronizzarlo?

Cercando un po’ in rete ho trovato la soluzione free e semplice: Garmin Virb Edit! ( lo potete scaricare qui )

Contrariamente a quanto farebbe pensare il nome, il software funziona con tutti i dispositivi che generano GPX (in caso comunque per arrivare al formato GPX esistono milioni di converter free su internet). Il programma è disponibile sia per Windows che per MAC.

L’utilizzo è molto semplice: si importa il video, si importa il GPX e poi con un comodissimo pulsante si sincronizzano le due traccie. Consiglio di scegliere una svolta ben delineata sia nella traccia GPS che nella traccia video per eseguire la sincronizzazione in modo corretto.

Questo è un esempio del risultato ottenuto:

Buon divertimento!

Raspberry: modificare la luminosità di uno schermo via HDMI (e non solo!)

Per lavoro stavo cercando come poter modificare la luminosità e più in generale tutti i parametri di uno schermo collegato via HDMI al raspberry.

Ho trovato il tool ddcutil ( https://www.ddcutil.com/raspberry/ ) che funziona da dio.

Prima di tutto bisogna modificare il file /boot/config.txt aggiungendo questa linea

dtparam=i2c2_iknowwhatimdoing

riavviate

e provate ad avviare il comando ddcutil getvcp
Dovreste trovare la lista di tutti i parametri supportati dal vostro schermo.

Nel mio caso, per esempio, per modificare la luminosità mi è bastato inviare il comando

sudo ddcutil setvcp 10 100

dove 100 è il valore in percentuale della luminosità del display.

Qui trovate anche il pacchetto ddcutil compilato per ARM64.

Intel Movidius vs altre CPU Intel

In questi giorni ho avuto modo di sperimentare con Intel Movidius e mi è sembrato carino condividere i risultati ottenuti.

L’idea era quello di capire se e quando l’utilizzo di una VPU Movidius avesse senso.

Da quello che potete vedere, la VPU Movidus ha senso su sistemi datati come il vecchio N4200 ma non hanno nessun senso su architetture come un i7 di ottava generazione (era abbastanza ovvio, ma almeno ci sono dei dati a supporto, dato che su internet non si trova nulla).

Qui il report completo ottenuto con l’applicazione presente all’interno del toolkit Intel Openvino “demo_benchmark” (qui i dettagli per l’installazione):

Full deviceIntel(R) Core(TM) i7-8850H CPU @ 2.60GHz
  
Count:1000 iterations
Duration:1761.70 ms
Latency:7.31 ms
Throughput:567,63 FPS
  
Full deviceIntel® UHD 630
  
Count:1000 iterations
Duration:2729.50 ms
Latency:10.72 ms
Throughput:366,37 FPS
  
Full deviceIntel Vision Accelerator Design with Intel Movidius VPUs
  
Count:1000 iterations
Duration:5025.83 ms
Latency:19.79 ms
Throughput:198,97 FPS
Full deviceIntel® Pentium ® CPU N4200 @ 1.10GHz
  
Count:1000 iterations
Duration:24897.62 ms
Latency:104.2 ms
Throughput:41,67 FPS
  
Full deviceIntel® HD 505
  
Count:1000 iterations
Duration:12399.70 ms
Latency:38.30 ms
Throughput:80,65 FPS

DBPower N6 e Camking Pro: crash all’avvio

Ho acquistato la settimana scorsa una DBPOWER N6 e devo dire che per 20€ (era in offerta a tempo) funziona alla grande.

Avendo la WiFi ho provato ad usarla: la prima volta ha funzionato correttamente, dopodiché la app Camking Pro su Android non ha più voluto aprirsi.

L’unica soluzione è disinstallare l’app e reinstallarla (certificata anche da un sacco di utenti nelle recensioni di Google play). Ovviamente da nerd non potevo sottostare a tale affronto e mi sono messo alla ricerca di una soluzione.

Scaricando questa versione (una vecchia versione della app che però sembra essere esente da bug e uguale a livello di funzioni) si può smettere di disinstallare ogni volta l’applicazione!